Giornale del 03 Marzo 2015

Stati Uniti in rimonta: italiani ‘big spender’

DESTINAZIONI

03-03-2015 NUMERO: Giornale Online

Invia
New York - fiume (101) - usata per Gastaldi 1860Gli Stati Uniti tornano a piacere agli italiani, che nel corso del 2014 hanno sfiorato quota un milione di arrivi. «È un grande risultato, che ci fa guardare con un certo ottimismo anche al 2015», ha detto Abigail Rupp, console generale Usa a Firenze, intervenendo a Pisa al diciottesimo Showcase Usa-Italy, il workshop annuale organizzato dall’associazione Visit Usa-Italia e dedicato esclusivamente alla promozione degli Stati Uniti. «Continua a rappresentare una delle mete di lungo raggio preferite dagli italiani», che si confermano insieme a Gran Bretagna, Germania e Francia tra i mercati europei più importanti.

 

Cinquemila dollari a testa
Rispetto a chi ci precede in classifica per numero di arrivi, però, i nostri connazionali spendono di più quando si trovano in vacanza: con «quasi 5mila dollari spesi pro-capite durante il viaggio», gli italiani sono infatti i meno parsimoniosi a livello europeo. Attività preferite, manco a dirlo, lo shopping, ma senza dimenticare attrazioni come parchi nazionali e monumenti.

 

«Secondo il Department of Commerce’s Office of Travel and Tourism Industries – ricorda Rupp – il mercato italiano è cresciuto nell’ultimo anno dell’11%. E anche le previsioni sono positive, perché lungo i prossimi tre anni ci aspettiamo un’ulteriore crescita del 2%».

 

Tra le mete preferite dai turisti italiami, spicca New York – con il 55% dei visitatori totali – mentre California e Florida sommano circa il 17%, seguiti da Texas, Pennsylvania e Florida. Tra le città, dopo la Grande Mela, Los Angeles e San Francisco hanno fatto registrare i tassi di crescita più elevati negli ultimi anni. In aumento anche la durata media del soggiorno, arrivata fino a 14-16 notti, con la tendenza però a visitare un solo luogo, anziché dare vita a un tour itinerante.


Appuntamento al Pow Wow di Orlando
L’edizione 2015 dello Showcase Usa-Italy si svolge all’insegna del claim “Be local, Buy local, Eat local”, con un focus speciale sulle attrattive culturali, storiche, ambientali e sociali delle singole destinazioni statunitensi, anche in campo gastronomico. Presenti, oltre 40 espositori a stelle e strisce. Intanto, proseguono le iscrizioni alla prossima edizione dell’International Pow Wow (IPW), in programma a Orlando dal 30 maggio al 3 giugno. Atteso un giro d’affari di circa 42 miliardi di dollari, e oltre 95mila appuntamenti one-to-one.
www.visitusaita.org

Giorgio Maggi

Ultimi articoli in DESTINAZIONI