Giornale del 04 Marzo 2015

Hotels.com: nel 2014 aumenti medi negli alberghi a +3%

OSPITALITA'

04-03-2015 NUMERO: Giornale Online

Invia
Hotel - conciergeSecondo l’Hotel Price Index (HPI) di Hotels.com, nel corso del 2014 – per il quarto anno consecutivo – i prezzi degli alberghi hanno registrato una crescita globale del 3%. L’economia globale in ripresa ha portato i consumatori ad avere maggior fiducia nel dedicare una parte più consistente del proprio budget ai viaggi. I prezzi degli hotel, inoltre, hanno subito un rialzo costante negli ultimi cinque anni, dopo la vertiginosa caduta del 2008/2009.

L’HPI nel 2014 si è assestato a quota 113, pari a 13 punti in più rispetto al lancio nel 2004 e allo stesso livello del 2008, ma ancora quattro punti al di sotto del picco di 117 raggiunto nel 2007.

 

«Nonostante l’indice abbia registrato una crescita nello scorso anno, è ancora lontano dal picco raggiunto sette anni fa e questa è una buona notizia per i consumatori – commenta Johan Svanstrom, presidente del brand Hotels.com – Nel settore dei viaggi ogni anno fa storia a sé e il 2014 non ha fatto eccezione, offrendo opportunità e sfide. Come prevedibile, eventi globali come i Giochi Olimpici invernali e i Campionati Mondiali di calcio hanno calamitato i viaggiatori verso nuove destinazioni. Tuttavia, tragedie impreviste come lo scoppio dell’Ebola, la scomparsa del volo MH370 della Malaysia Airlines e l’abbattimento del volo MH17 hanno sicuramente lasciato il segno».

 

Grazie a un’economia forte e al rialzo del dollaro, il Nord America è la regione che ha registrato l’incremento più vistoso, il 5%, due punti percentuali in più rispetto al 2013. Due regioni incluse nell’analisi hanno riportato una crescita del 4%. I Caraibi hanno segnato un nuovo record, raggiungendo 137 punti, il più alto risultato mai ottenuto da questa regione. Questo risultato, essendo i Caraibi una delle mete preferite dai viaggiatori americani, è stato sostenuto dal valore sempre più forte del dollaro. Anche l’Europa e il Medio Oriente hanno registrato la crescita più veloce degli ultimi sette anni e molti Paesi hanno raggiunto un numero record di visitatori.

 

L’America Latina ha registrato un incremento del 2%. La Coppa del Mondo di calcio che ha avuto luogo in Brasile ha superato le aspettative per l’industria dell’ospitalità e ha consentito al Paese sudamericano di mettere in mostra le strutture alberghiere di alto livello e i servizi a disposizione. Il Pacifico non ha mostrato alcuna crescita nel 2014, ma la continua debolezza del dollaro australiano potrebbe consentire alla regione di attrarre più visitatori nel 2015.

 

Unica regione in controtendenza è risultata l’Asia con un decremento del 2%. A dire il vero nel corso degli anni l’HPI ha mostrato che l’Asia è stata la destinazione più a buon mercato in tutto il mondo e continua a esserlo.
www.hotels.com


Ultimi articoli in OSPITALITA'