Giornale del 06 Marzo 2015

Bit China, eccellenze italiane al GITF di Guangzhou

FIERE

06-03-2015 NUMERO: Giornale Online

Invia
Parte l’operazione Bit China, la prima iniziativa del programma di internazionalizzazione “Bit in the World” con cui la manifestazione accompagna i top player italiani direttamente sui più interessanti mercati emergenti, ridefinendosi come facilitatore di business globale per il sistema turismo italiano.

 

Come vetrina ideale per il prodotto Italia, Bit ha scelto GITF, la più importante fiera cinese del settore (compartecipata da Fiera Milano e Hannover Messe), che si tiene dal 6 all’8 marzo a Guangzhou (Canton), capitale economica del Sud del Paese, prossima a Hong Kong e attrattore per tutto il Sud-Est Asiatico.

 

La delegazione italiana
La delegazione italiana spazia, tra gli altri, da istituzioni come la Regione Lombardia, hôtelier in alto di gamma quali AllegroItalia, protagonisti del segmento trasporti come Sea-Aeroporti di Milano, operatori attivi in nicchie in crescita quali Il Matrimonio Perfetto e t.o. di rilievo come Eden Viaggi e Gartour.

 

«Crediamo in Bit China e siamo convinti che GIFT sarà un successo anche grazie ad Expo Milano 2015 – commenta Sandro Saccoccio, direttore marketing di Gartour – Il punto di forza che ci distingue sono i tour monolingue – inglese, spagnolo cinese e russo – dove i nostri clienti, guidati nella loro lingua, potranno apprezzare maggiormente la visita. Oggi il turista cinese è cresciuto ed è molto più esigente. Inizia a viaggiare in modo individuale e adora fare shopping. E ama l’Italia in tutte le sue declinazioni: a GITF proponiamo tanto nuovo prodotto mare in Liguria, Friuli Venezia Giulia, Romagna, Marche, Abruzzo e Puglia. Tra i tour di fascia alta abbiamo preparato itinerari enogastronomici di livello, in particolare in Emilia, Piemonte, Toscana, Campania e Puglia».

 

«Siamo felici di partecipare a Bit China con Bit e Fiera Milano – aggiunge Piergiorgio Mangialardi, presidente di AllegroItalia – È per noi un’occasione strategica per espandere la nostra presenza in Cina e creare nuove relazioni sul territorio, vista la nostra recente acquisizione della ShanShui Villa a Guilin in Cina».

 

Quello cinese è sicuramente tra i primissimi bacini dalle forti potenzialità: secondo l’ultima edizione del rapporto “Unwto Tourism Highlights”, nel 2013 la Cina ha consolidato la propria posizione come primo mercato outgoing mondiale con oltre 114 milioni di viaggiatori internazionali (+13%) con una spesa all’estero di 130 miliardi di dollari. Anche in Italia i turisti cinesi si qualificano come top spender, con 1.041 euro di spesa media a visitatore, precedendo statunitensi (762 euro) e russi (641).
www.bit.fieramilano.it


Ultimi articoli in FIERE