Giornale del 23 Aprile 2015 - Speciale Focus Adriatic Sea Forum - sfoglia il giornale

Ferry, si può fare di più

FOCUS ADRIATIC SEA FORUM

23-04-2015 NUMERO: 12

Invia
Raffaele Aiello - SnavNavi veloci o ferry, nessun problema. Se per la prossima estate non mancano di certo i collegamenti tra i principali porti italiani dell’Adriatico e quelli di Albania, Croazia, Grecia e Montenegro, il problema rimane l’inverno, quando su molte tratte le linee si interrompono. «Prendiamo il caso della Croazia: la mancanza di operazioni da novembre ad aprile deprime il traffico commerciale», spiega Raffaele Aiello (nella foto), amministratore delegato di Snav, compagnia napoletana che crede fortemente nelle potenzialità di questo mercato. «Ci crediamo così tanto – aggiunge – che se continueranno le risposte positive che stiamo ricevendo dal traffico passeggeri e non, vogliamo estendere i nostri collegamenti sulla Croazia a tutto l’anno».


Intanto, per l’estate, sono già partiti i collegamenti con il cruise ferry Toscana tra Spalato e Ancona. «Novità dell’anno – anticipa – è la diversificazione del servizio passeggeri con le corse giornaliere da Pescara per le isole minori: Hvar, Bol-Brac, Vela Luka-Korcula. Le località saranno raggiunte dal catamarano Snav nei mesi di luglio, agosto e inizio settembre».


Completa il quadro delle linee per la Croazia Jadrolinija, che da Spalato raggiunge Ancona e da Dubrovnik, Bari. Sono invece annuali i collegamenti che uniscono la Puglia con Albania e Montenegro, altro mercato importante per il comparto. Tra Bari e Durazzo, ad esempio, opera regolarmente Ventouris Ferries (per European Seaways, invece, la tratta è servita solo stagionalmente), mentre Adria Ferries salpa da Durazzo per Ancona, Bari e Trieste, e Red Star Ferries da Brindisi a Valona. Per raggiungere il Montenegro, il vettore è Montenegro Lines che opera tra Bari e Bar.


Ma il bacino più importante resta quello tra Italia e Grecia, servito tutto l’anno e con frequenze aumentate durante l’altissima stagione. Le partenze sono un po’ a tutti i porti, da nord a sud: Trieste, Ravenna, Ancona, Bari, Brindisi alla volta delle isole Ionie e soprattutto sulla direttrice Igoumenitsa-Patrasso. A operare sono: Grimaldi Lines, che come novità 2015 lancia il collegamento Corfù-Igoumenitsa da Brindisi; Red Star Ferries, che per l’estate 2015 introduce un nuovo collegamento settimanale diretto per Paxos, Cefalonia e Zante; Aneksuperfast, partnership tra Superfast Ferries e Anek Lines, che introduce una partenza in più da Bari per Igoumenitsa e Patrasso, e conferma per tutta l’alta stagione la linea diretta per Corfù; Emmc da Bari per Corfù-Igoumenitsa-Cefalonia; European Seaways che da Bari raggiunge nei giorni centrali di agosto Cefalonia, Zante e Corfù con partenze speciali. Rotte giornaliere per Igoumenitsa e Patrasso, da Ancona e Trieste con Minoan Lines; mentre Ventouris Ferries effettua da Bari, durante il periodo estivo, collegamenti diretti per le isole Ionie.


Il Focus “Ferry: building new routes” è in programma oggi, 23 aprile, dalle 16, all’Adriatic Sea Forum.

Giorgio Maggi

Ultimi articoli in FOCUS ADRIATIC SEA FORUM


Il business dei megayacht

23 Aprile 2015