Giornale del 30 Aprile 2015 - Speciale Crociere - sfoglia il giornale

Trenitalia presenta la decima edizione di ‘Al mare in treno’

VETTORI

30-04-2015 NUMERO: 13

Invia
Al mare in treno 2015È stata presentata la decima edizione dell’iniziativa “Al mare in treno”, un’offerta valida fino al 31 dicembre 2015 che prevede più Frecce Trenitalia e viaggio di andata gratis per chi sceglie di soggiornare negli alberghi di Riccione, Rimini e Cattolica.

 

«Un’iniziativa – ha dichiarato Gianfranco Battisti, direttore Divisione passeggeri nazionale, internazionale e Alta Velocità di Trenitalia – che nel 2014 ha registrato nei tre Comuni aderenti 15mila presenze in più rispetto all’anno precedente. Risultato ottenuto legando il sistema dei trasporti all’accessibilità della domanda territoriale. Per l’estate 2015 presentiamo una novità: la rotta Frecciabianca della tratta Venezia-Lecce, dopo Rimini si fermerà anche a Riccione, ogni venerdì, sabato e domenica, dal 14 giugno al 19 settembre. Saranno così aumentati i collegamenti tra Riccione e le principali città del Veneto, come Venezia e Padova, Piemonte, Lombardia ed Emilia. Insieme ai quattro collegamenti Frecciarossa tra Milano e Rimini, inoltre, salgono a 70 le fermate estive delle Frecce e Intercity a Riccione, Rimini e Cattolica».

 

«I biglietti sono già disponibili su tutti i canali di vendita di Trenitalia e, a una settimana dall’avvio dell’iniziativa – ha aggiunto Battisti – già 3mila persone hanno acquistato il pacchetto treno+hotel. Prevediamo alla fine della stagione circa 2 milioni di passeggeri in treno verso le località romagnole. con una crescita del 20%».

 

Favorite soprattutto le famiglie
I prezzi Trenitalia favoriscono in particolare le famiglie: fino a quattro ragazzi entro i 15 anni, infatti, pagano il biglietto solo i genitori. Le tariffe in 2° classe da Venezia e Milano partono da 9 euro e da 19 euro da Torino. Con l’iniziativa “Al mare in treno” gli albergatori delle tre città rimborseranno direttamente il biglietto di andata per soggiorni di almeno una settimana, con un massimo da 25 a 40 euro a persona a seconda della categoria dell’hotel, e anche quello del ritorno per soggiorni di due settimane.

 

E ancora, per offrire l’opportunità di visitare Expo, alcune linee provenienti dalla Riviera Adriatica fermeranno a Rogoredo da dove, con un treno shuttle, arriveranno in pochi minuti alla fermata Rho-Expo.

 

Per promuovere questo importante esempio di integrazione tra azienda e parti istituzionali, e creare un modello di offerta adatta a chi va in treno, in tutte le stazioni e in oltre 270 treni sono presenti spot sulle tre città adriatiche, così come sul sito delle ferrovie.

 

«In occasione di Expo – aggiunge Battisti – in tutte le ambasciate italiane sparse nel mondo, in particolare in Sud America dove vivono molti nostri emigrati, abbiamo presentato offerte create per consentire a questi ultimi di partecipare all’evento, insieme a biglietti privilegiati per raggiungere anche il loro luogo di origine».

 

«Il treno – ha concluso Battisti – è un elemento chiave nella mobilità del Paese, per diminuire il traffico e anche sul piano ecologico. Un viaggio in treno a/r da Milano a Riccione emette il 60% in meno di CO2 rispetto all’auto».

 

L’unione fa la forza
«A chi usa Frecciabianca, il Comune di Riccione rimborsa anche per intero la tassa di soggiorno – ha sottolineato il sindaco Renata Tosi – Questa collaborazione ci permette di avvicinarci a nuovi bacini e studiare iniziative nuove e calibrate per essere al passo con i tempi e le esigenze dei visitatori».

 

«Il nostro scopo – ha aggiunto Piero Cecchini, sindaco di Cattolica – è di unire le forze di tutti – albergatori, trasporti, imprenditori – per offrire all’ospite una vacanza di qualità, dall’inizio alla fine. Expo rappresenta un’ottima opportunità e il treno diretto, unito allo shuttle da Riccione a Cattolica, ci permette di agevolare al meglio chi non conosce la nostra riviera e le molte manifestazioni che vi si svolgono durante l’anno».

 

«Da quando abbiamo iniziato, 10 anni fa, abbiamo superato i 100 alberghi convenzionati – ha commentato Rodolfo Albicocco, presidente Albergatori di Riccione – e le visite al sito almareintreno.it, che riporta tutte le informazioni e l’elenco degli alberghi convenzionati con descrizione, nel 2014 sono aumentate del 12% rispetto al 2013. È diventato un prodotto che oltre al rimborso del treno offre il trasporto dei bagagli, navette elettriche alla stazione per l’albergo e anche per girare nelle località della Riviera, e una Carta Vantaggi che offre riduzioni per ingressi in castelli e musei. Un prodotto adatto a tutti: famiglie, coppie, anziani, giovani e per i weekend».

 

Nel 2014 l’iniziativa “Al mare in treno” ha registrato un incremento del 5% delle adesioni rispetto all’anno precedente, la maggioranza ha soggiornato per una sola settimana e l’11% per due, mentre il valore medio del biglietto Trenitalia rimborsato è stato di circa 35 euro.

 

Nella foto: Rodolfo Albicocco, Antonio Guarini (direttore Associazione Albergatori di Rimini), Renata Tosi, Gianfranco Battisti e Piero Cecchini durante la presentazione di “Al mare in treno” 2015.
www.trenitalia.com - www.almareintreno.it

Dorina Landi

Ultimi articoli in VETTORI