Giornale del 07 Maggio 2015 - Speciale Caraibi - sfoglia il giornale

Dai mega resort alle isole private

Speciale Caraibi

07-05-2015 NUMERO: 14

Invia
Carol Hay, direttore marketing UK & Europe della Caribbean Tourism Organization, nella sua recente trasferta in Italia per un roadshow in tre tappe a Napoli, Roma e Milano lo aveva detto chiaro: «L’Italia è per noi un mercato importante, addirittura un punto di riferimento. Tra gli italiani e i popoli caraibici c’è una vicinanza culturale fatta di calore, senso dell’ospitalità, gastronomia legata al mare. E poi se voi avete ottimi vini, noi abbiamo dei rum eccezionali». E con l’occasione ha menzionato l’apertura dei primi tre hotel del mega complesso Baha Mar-The Bahamian Riviera, sull’isola di New Providence alle Bahamas. Ha debuttato con un soft opening a fine 2014 anche il cottage a 5 stelle Belle Mont Farm, a St Kitts.

Sandals BarbadosSandals, boom di famiglie nei Beaches
«Il mercato italiano è il numero uno in Europa dopo quello della Gran Bretagna e vede in testa nella classifica delle destinazioni più richieste Antigua e Bahamas», considera Paola Preda, sales & marketing manager per l’Italia di Sandals e responsabile del nuovo team Italia Business Development Consultant (BDC). «Principalmente sono coppie in viaggio di nozze che scelgono di estendere il tour negli Stati Uniti con un soggiorno ai Caraibi, ma sono in aumento anche le richieste da parte delle famiglie per i Beaches Resorts – specifica la manager – Il nostro canale privilegiato per la distribuzione del prodotto sono i tour operator, con i quali condividiamo anche attività di marketing come workshop ed eventi di formazione per le agenzie».


Quanto alle novità di prodotto quest’anno ha riaperto i battenti il Sandals Barbados (nella foto) totalmente rinnovato e ridefinito con l’eccellenza del servizio Luxury Included; lanciati inoltre i primi bungalow overwater al Sandals Royal Caribbean di Montego Bay ed è agli ultimi ritocchi il restyling di uno dei resort di punta in Giamaica, il Sandals Ochi Beach a Ocho Rios.

 

Infine Beaches, il brand del gruppo dedicato alle famiglie in formula all inclusive, incentiva l’arrivo dei minorenni con una promozione del 35% valida per soggiorni fino a fine anno. Presente a Turks and Caicos e in Giamaica (a Negril e Ocho Rios) il marchio vanta in ogni circostanza splendide spiagge di sabbia bianca e programmi stimolanti per i più piccoli.

Viva Wyndham TangerineViva Wyndham, sempre più servizi per sposi e bambini
Per la catena alberghiera Viva Wyndham Resorts – 28 anni di esperienza nei Caraibi, e presente con sei strutture in Repubblica Dominicana, Messico e Bahamas – il 2014 è stato l’anno record relativamente al numero di persone ospitate: 1.682.421, con un incremento del 6,4% sul 2013. Il mercato italiano ha mantenuto gli stessi dati del 2013 sulle destinazioni Messico e Bahamas, mentre ha registrato un + 3% sulla Repubblica Dominicana.


Tra le novità da citare il Viva Wyndham Fortuna Beach a Grand Bahama, oggetto di un profondo restyling che ha alzato il livello del resort in modo più adatto ad accogliere i viaggi di nozze. I dati rivelano  che le Bahamas sono una destinazione prediletta per la luna di miele. Wifi gratuito anche nelle camere.


Quanto al Viva Wyndham Dominicus Beach e al Viva Wyndham Dominicus Palace a Bayahibe (bandiera blu per il decimo anno consecutivo), in Repubblica Dominicana, la volontà per il 2015 è quella di implementare l’area del Kids Club. Sull’isola la catena possiede e gestisce una terza struttura, il Viva Wyndham Tangerine (nella foto), sulla costa nord, ideale per gli appassionati di sport acquatici.
 

Gansevoort Dominican RepublicP&G 4 Travel, alta gastronomia e stile coloniale
Patrizia Albanese di P&G 4 Travel, azienda che rappresenta strutture caraibiche, illustra alcune novità: «Prima di tutto la nuovissima apertura del Gansevoort Dominican Republic (nella foto), nella zona nord del Paese, precisamente nella baia di Playa Imbert, riparata dal vento e con un mare spettacolare. Il resort offre 48 suite con arredi di design, divise in 24 loft, 18 appartamenti e sei esclusive penthouse con jacuzzi sul tetto. Il trattamento è all inclusive senza bevande, ma vorrei sottolineare che è molto diverso da quello che è nell’immaginario collettivo e che propone ristoranti di alta cucina con menù à la carte».

 

L’altra segnalazione riguarda Gansevoort a Turks&Caicos, 91 camere tutte vista oceano in stile urban chic: «è stato nominato uno dei migliori resort nell’Atlantico dal Readers’ Choice Awards 2014», aggiunge Albanese. La quale segnala anche The Inn at English Harbour ad Antigua, un boutique hotel tutto in stile coloniale immerso in 19 acri di bosco di proprietà e gestione totalmente italiana: 24 suite e 4 beach cabana direttamente sulla spiaggia in una posizione ottima per visitare l’isola.

Couples e Conquistador, rifugi esclusivi nel Mar dei Caraibi
Costosi e talvolta complicati da raggiungere, i resort sulle piccole isole private esercitano comunque un innegabile appeal. Tra quelle di più facile accesso da citare Couples Tower Isle sull’isoletta di Tower, di fronte alla Giamaica. Si tratta di un resort praticamente sulla riva, dedicato esclusivamente a coppie, con una una piccola piscina, spiaggia e di un bar affiorante dall’acqua. Qui non serve altro che il costume da bagno e, se si preferisce, si può fare a meno anche di quello.


Si finisce in bellezza (e anche in esclusività e lusso) con il Conquistador, un ritiro di 100 acri a Palomino Island, isoletta nei pressi di Portorico. A chi non bastasse divertirsi o rilassarsi con una funicolare, un campo da golf e un parco acquatico, questo megaresort offre anche la possibilità di fare snorkeling, paddleboard, windsurf, e, naturalmente, passeggiare o andare a cavallo lungo la spiaggia dell’isola.


Ultimi articoli in Speciale Caraibi


Pillole da oltreoceano

07 Maggio 2015

Anteprima d’estate

02 Maggio 2013

Acentro

02 Maggio 2013