Giornale del 21 Maggio 2015 - Speciale Focus Sardegna - sfoglia il giornale

La Slovenia presenta a Expo piatti e vini del Carso

DESTINAZIONI

21-05-2015 NUMERO: 16

Invia
Slovenia a Expo 2015«L’importante e attiva collaborazione tra la Slovenia e l’Italia si concretizza oggi, all’interno del padiglione della Slovenia a Expo, con “Sapori del Carso”, un evento organizzato dall’Unione regionale economica slovena – SDGZ-URES – di Trieste, in collaborazione con l’Associazione Agricoltori». Così Gorazd Žmavc, ministro per gli Sloveni d’Oltreconfine e nel Mondo, ha presentato all’Esposizione Universale l’iniziativa, «nata – ha proseguito il ministro – per valorizzare il territorio e promuovere le tradizioni gastronomiche di questo territorio che fa da collante tra la Slovenia e l’Italia».

 

«Presentiamo piatti e vini – ha aggiunto Niko Tenze, presidente URES – che rappresentano l’anima e la storia del Carso e che uniscono sapori e prodotti del mediterraneo a quelli alpini».

 

A presentare le diverse portate e i vini autoctoni sono stati i produttori, i ristoratori e i panificatori del territorio, tutte piccole identità economiche, spesso aziende tramandate di padre in figlio, ma tutte molto attente alla genuinità degli ingredienti utilizzati e nel rispetto delle tradizioni locali.

Padiglione Slovenia, obiettivo un milioni di visitatori in sei mesi

«L’architettura del nostro padiglione piace molto ai visitatori, grazie anche alla grande visibilità data dall’ottima posizione, vicino a Piazza Italia – ha sottolineato Gorazd Skrt, direttore dell’Ufficio del Turismo Sloveno in Italia, parlando di Expo – In più, siamo stati inseriti, con il Giappone e la Tanzania, in una pubblicità dell’Esposizione Universale. Al momento registriamo circa 4mila visitatori al giorno, ma siamo convinti di poter contare su un risultato migliore e di raggiungere l’ambiziosa previsione di un milione di visitatori alla fine dei sei mesi».

 

«L’estate sta andando bene, così come gli ultimi mesi del 2014 che hanno registrato, nel complesso, un incremento del 10% – ha poi comunicato Skrt – grazie al buon clima politico in Italia che spinge gli italiani a ricominciare a viaggiare, alla vicinanza che permette anche di utilizzare l’auto e al buon rapporto qualità-prezzo. Senza dimenticare la visibilità data anche dalle molte manifestazioni sul centenario della Prima Guerra Mondiale».

 

Dallo scorso 1° maggio, con l’avvio di Expo, è attivo un nuovo collegamento ferroviario che collega Trieste a Lubiana. «Un’opportunità in più sia per gli italiani che non conoscono il nostro Paese che per gli stranieri che vengono all’Expo e poi desiderano visitare anche la vicina Slovenia – ha fatto notare il direttore – I temi più importanti rimangono comunque le terme, questo è proprio “l’anno delle acque”, quindi in tutte le stagioni sono previste numerose promozioni. Un settore che continua ad andare bene e sono sempre molte le richieste anche dagli italiani, in particolare quest’anno, sull’onda dell’Expo, che mette in risalto il tema “Energia per la vita”».

 

In collaborazione con la Comunità Europea, l’ente sloveno ha avviato una campagna al consumer destinata a toccare Milano, Torino, Brescia, Bologna e Firenze. «Dal 18 maggio, per un intero mese, a Milano gira un tram che ricorda Caporetto e la Grande Guerra con addobbi e foto dedicate, iniziativa che culminerà, il 27 maggio, con uno spettacolo di balletto sul tram. La promozione – per la quale è previsto un investimento di circa 550mila euro – sarà effettuata anche in modo diverso fino a luglio, sui tram in servizio e in metropolitana», ha concluso Gorazd Skrt.


Nella foto: Jerneja Lampret (commissario generale della Repubblica di Slovenia per Expo) e Gorazd Skrt.
www.slovenia.info

Dorina Landi

Ultimi articoli in DESTINAZIONI