Giornale del 27 Maggio 2015 - Speciale Cittŕ Europee - sfoglia il giornale

Così le agenzie di viaggi si riprendono l’Europa

Speciale Cittŕ Europee

27-05-2015 NUMERO: 17

Invia
Allegati all'articolo:
Valencia - SpagnaRiprendersi le città europee: dalla concorrenza dell’online, dai voli low cost e dalla routine. La sfida è alla portata delle agenzie e gli ingredienti non sono certo segreti. Creatività, esperienza, competenza e puntare in alto, verso il cliente che può e vuole spendere. I trend del 2015? La Berlino mitteleuropea e tutta la penisola iberica: da Madrid e Lisbona alla “sorpresa” Valencia (nella foto). Il city break, però, sta cambiando e le adv sperimentano, facendo viaggiare – a Parigi come a Londra – turisti curiosi e cinefili, gruppi che festeggiano addii al nubilato e apprendisti stregoni di Hogwarts.


Per Arianna Simonato dell’agenzia I Viaggi dell’Ambaradan, di Padova, sono i servizi a generare valore aggiunto in adv: «La tendenza è sempre più “mordi e fuggi” e la nostre forme di personalizzazione dell’offerta soddisfano la clientela. Abbiamo pacchetti city-break per target più esigente; e sono molto richiesti carte-musei e trasporti, visite guidate personalizzate e itinerari alternativi». Le capitali più gettonate? Berlino e Lisbona, entrambe versatili: con formule cheap e soluzioni di alto livello.


«Qualche tour a tema Harry Potter in Inghilterra o viaggi legati a eventi sportivi, a volte è il cliente che stimola la creatività», racconta Elena Paratelli dell’adv Gulliver di Ferrara. «Berlino – ricorda – ha avuto tante richieste ultimamente, la finale di Champions League sta movimentando un flusso già in crescita». C’è poi la Spagna: Barcellona, Siviglia e Valencia, ma anche Cracovia e Praga. Minimo comune denominatore i prezzi accessibili e la durata del viaggio che non supera mai i 3-4 giorni.

Ce n’è per tutte le tasche
Sabrina Pucci, titolare dell’agenzia Così Va il Mondo a Rivoli (Torino), rileva l’assenza della classe media. «Il nostro target – dice – si suddivide tra clienti young&cheap e coppie con grande disponibilità economica. Insomma, da un lato i giovani che chiedono b&b e voli low cost, dall’altro la coppia di adulti che vuole servizi dedicati, hotel di lusso e guide personalizzate». Destinazioni più richieste? «Berlino, Parigi e Amsterdam, con qualche viaggio nelle capitali per gli addii al nubilato o per le grandi celebrazioni durante il compleanno della Regina in Olanda».

Conoscere i gusti dei clienti
«La concorrenza del fai da te sul web è spietata, perciò le richieste per il corto raggio sono in calo», ammette Alessandro Borgia di Galli Viaggi a Manfredonia. «Parigi e Praga – informa – sono le città più richieste per il nostro target che corrisponde a giovani coppie con un budget di spesa medio-basso. La vera sorpresa dell’anno è Valencia, forte di ottimi collegamenti aerei e del passaparola».


Alfredo Mirenda di Signorello Viaggi a Catania non ha dubbi: «Le adv dovrebbero sfruttare meglio gli strumenti a disposizione. Conoscere i gusti e la tipologia del cliente è fondamentale per formulare proposte di viaggio e coniugare le esigenze del turista con il suo portafoglio, soprattutto in Sicilia dove scontiamo un minor numero di voli diretti». Barcellona, Madrid e Berlino sono le città più richieste, anche se la vacanza in città perde terreno nei confronti dei last minute in crociera.

Cosa offre in più l’agenzia?
«Consulenza e professionalità fanno la differenza. Le informazioni e le esperienze sul campo ci danno autorevolezza, e sono valori aggiunti che non è facile trovare online», conferma orgogliosa Patrizia Granato di Mergellina Travel a Napoli. «Berlino, Istanbul, Lisbona e Siviglia sono le più gettonate per il periodo primaverile – informa – mentre a giugno e luglio la nostra clientela si spinge più a nord e sceglie Copenhagen e Stoccolma per il clima più mite».


Emanuela Placido, socia di Scuderi Viaggi a Pescara, suggerisce «di puntare sui servizi accessori e sulle tutele per i viaggiatori». Qualche esempio? «Il cambio nome/data all’ultimo momento a prezzi minimi o l’assegnazione di posti gratuita sui voli». Creatività e servizi per una clientela da ri-conquistare, quindi. «Per chi cerca novità – aggiunge – consiglio Bruxelles e il giro delle Fiandre con Bruges, Gent e Anversa, oppure le classiche Londra e Parigi, magari proponendo un itinerario insolito».

Gabriele Simmini

Ultimi articoli in Speciale Cittŕ Europee


L’Europa fuori catalogo

05 Giugno 2014