Giornale del 01 Luglio 2015 - sfoglia il giornale

Tirrenia moltiplica le corse per le isole

NAVIGARE

01-07-2015 NUMERO: 22

Invia
TirreniaVento in poppa per Tirrenia Cin. La compagnia di traghetti – che ha sede a Cagliari e registra l’80% del suo business in Sardegna – ha certificato un +4% sulle prenotazioni estive rispetto all’anno scorso. I dati degli aumenti passeggeri riguardano in maniera uniforme le tre principali tratte per l'isola: Civitavecchia-Olbia, Civitavecchia-Cagliari e Genova-Porto Torres.

 

Non per caso dunque i vertici aziendali hanno deciso di incrementare le corse da e per l’isola raddoppiandole, o addirittura triplicandole, in modo da poter andare incontro alle esigenze dei viaggiatori in altissima stagione, quando la domanda aumenta in maniera esponenziale.

Collegamenti no stop

Sulla linea Civitavecchia-Olbia le corse bis, già iniziate nel penultimo weekend di giugno, sono diventate giornaliere a partire dal 26 giugno (partenze alle 22,30 e alle 9 dalla penisola; alle 22,30 e 13 da Olbia); mentre nei fine settimana di agosto verrà istituita un’ulteriore corsa (ore 24, 8,30 e 15 per entrambi i collegamenti), arrivando dunque a tre partenze per giornata. Quanto alla Genova-Olbia dal prossimo 20 luglio i viaggi passeranno da tre a cinque volte settimana.


Tariffe ridotte del 20%
I motivi del successo – come spesso succede – dipendono da più fattori. Da un lato, senza dubbio il ritorno della Sardegna come meta di vacanza per gli italiani, ma anche per tedeschi e francesi.


Dall’altro la «riscoperta di Tirrenia da parte dei sardi» come osservano dalla compagnia, riferendosi agli 80mila residenti in più che l’hanno scelta nell’ultimo anno. E, last but not least, la diminuzione delle tariffe del 20% a fronte del risparmio sul combustibile generato da interventi strutturali alle eliche e alle carene dei traghetti. Grazie al progetto Energy Saving & Environmental, la compagnia risparmierà ogni anno 15.500 tonnellate di carburante e diminuirà le emissioni di CO2 di 50mila tonnellate.

Stile crociera
«Tra i motivi del successo inserirei anche l’apprezzamento verso il nuovo stile dei traghetti, sempre più navi da crociera e meno ferry – puntualizza Alberto Viscovo, responsabile sales – Una vacanza inizia non quando si arriva, ma quando si parte. A cominciare dalle scale mobili che attendono il passeggero all'ingresso. O dalla reception con il bancone da hotel, lucido e splendente. E poi la grande professionalità del personale di bordo, i ristoranti self service o con posto a sedere, l’area gioco per bambini, il cinema, i negozi».

Palermo raddoppia
Un apprezzamento che riguarda la Sardegna ma anche le altre rotte della compagnia (Napoli-Palermo, Cagliari-Palermo, Termoli-Isole Tremiti e, solo merci, Ravenna-Catania).


Complessivamente dal 2012, anno della privatizzazione della compagnia – che dispone di una flotta di 18 unità composta principalmente di Fast Cruise Ferry e traghetti – i passeggeri saliti a bordo sono cresciuti da 1,7 a 2 milioni.


Verranno aumentati anche i collegamenti tra Sicilia e Sardegna (che Tirrenia opera in esclusiva) e, a partire dal prossimo 22 luglio, si potrà viaggiare due volte a settimana invece che una (il mercoledì e il sabato da Cagliari, giovedì e domenica da Palermo).
 

Olbia e Costa Smeralda, tornano i vacanzieri

Un nuovo terminal crocieristico, riqualificazione del waterfront, nuovi servizi quali un treno turistico per tour nella zona, una app Olbia official e un’Olbia Card che dà diritto a sconti e agevolazioni. Questo e altro per potenziare il turismo nella zona di Olbia (di cui fa parte anche la Costa Smeralda) e i frutti già ci sono, come sottolinea l’assessore Marco Vargiu: «Nel 2014 abbiamo già registrato un aumento del 20% di presenze sul 2013 e quest’anno prevediamo un ulteriore 10%». Buone notizie confermate anche da Marco Buongiovanni, patron del gruppo omonimo con 4 strutture in Costa Smeralda: «Abbiamo un 40-50% di prenotazioni in più. Tedeschi soprattutto, con gli italiani al 2° posto».

Maria Paola Quaglia

Ultimi articoli in NAVIGARE