Giornale del 02 Luglio 2015 - Speciale Ferrovie - sfoglia il giornale

Puglia: tornano gli Open Days

ITALIA

02-07-2015 NUMERO: 22

Invia
Tornano anche quest’anno in Puglia gli Open Days: dal 4 luglio al 26 settembre, ogni sabato sera della stagione estiva, dalle 20 alle 23, sarà possibile scoprire e visitare gratuitamente una location pugliese.

 

Il progetto Puglia Open Days, ideato per la promozione e valorizzazione dell’offerta turistica è stato promosso dall’Assessorato regionale al Mediterraneo, Cultura e Turismo e organizzato da PugliaPromozione, Agenzia regionale del Turismo: i luoghi d’arte e cultura aprono le proprie porte per accogliere i turisti con visite guidate e diverse attività innovative. Sono inoltre previste visite guidate in oltre 100 centri storici. All’operazione partecipano quali partner istituzionali, il ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, la Conferenza Episcopale Pugliese, l’Anci Puglia, il Comitato regionale dell’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia.

 

Si tratta di aperture straordinarie, con visite guidate notturne in luoghi come castelli, chiese, palazzi, musei, teatri, biblioteche, parchi e siti archeologici, ma anche trabucchi, fari, torri, ipogei. Aperti e fruibili gratuitamente oltre 280 beni culturali in 125 Comuni.

 

«Valorizzare un patrimonio inestimabile per fini turistici – afferma il direttore generale di Pugliapromozione, Giancarlo Piccirillo – è uno degli obiettivi strategici del progetto, che coinvolge un gran numero di siti, rafforzando quindi l’immagine di una terra in cui bellezza e ospitalità sono un tutt’uno».

 

Nel dettaglio, sono visitabili 108 centri storici, 96 beni ecclesiastici tra abbazie, santuari, basiliche, chiese e cattedrali, 63 musei e pinacoteche, 25 castelli, 20 palazzi e dimore storiche, 27 aree parchi e siti archeologici, sette siti ipogei, tre ecomusei, tre trabucchi, quattro teatri, quattro biblioteche, una sinagoga, un faro.

 

In più gli appuntamenti con l’arte porteranno i visitatori in giro per i borghi più caratteristici dal Gargano al Salento, passando per la Puglia Imperiale, Bari e la costa, la Magna Grecia, le Murge e le Gravine, la Valle d’Itria. In tutto 3.500 appuntamenti per oltre 10mila ore di attività fuori dall’orario ordinario e una squadra di circa 600 guide e operatori culturali.

 

«Puglia Open Days – sottolinea la responsabile del progetto, Stefania Mandurino – punta i riflettori non solo sui grandi attrattori culturali, ma anche sui piccoli tesori nascosti, grazie alla forte rete creatasi tra istituzioni, professionisti, operatori e cittadinanza. Il progetto accresce l’appeal turistico regionale, intercettando i visitatori in cerca di autenticità».

 

Il viaggio tra le meraviglie di Puglia Open Days inizia dai luoghi simbolo della regione e, tra questi, primi fra tutti, i beni dichiarati dall’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità: Castel del Monte, i Trulli di Alberobello, il Santuario di San Michele Arcangelo; senza dimenticare i Siti Messaggeri di Pace come Brindisi con il suo porto, il borgo antico di Otranto, la Basilica di San Martino.
www.agenziapugliapromozione.it


Ultimi articoli in ITALIA