Giornale del 07 Luglio 2015

Viaggiatori Usa: tutti pazzi per Dublino e Roma

ATTUALITA'

07-07-2015 NUMERO: Giornale Online

Invia
Le preferenze, le abitudini, le simpatie e le antipatie durante i viaggi di piacere di donne e uomini americani, così come i loro piani per visitare l'Europa quest’estate. Li rivela un sondaggio condotto dalla catena alberghiera Choice Hotels International Inc.

 

Tra gli statunitensi che viaggeranno in Europa quest’estate, il 33% ha in programma di recarsi in una sola destinazione, mentre il 27% in due. Oltre la metà (51%) ha in programma di trascorrervi una o due settimane, il 42% per più di 15 giorni.

 

Il 70% vuole visitare luoghi ed edifici storici, il 42% andare a far visita ai propri familiari e il 36% desidera immergersi nella cultura europea. La più popolare meta europea è Dublino, seguita da Roma, Parigi e Londra. I turisti americani in Europa affermano che la spesa media che hanno messo in budget supera di poco i 3.500 dollari a persona. Quanto alla lunghezza dei voli, poco più della metà degli intervistati (53%) sostiene che il volo da New York a Londra impiega meno di 10 ore, mentre il 35% pensa che il tragitto duri 10 ore e il 12% più di 12 ore.

 

Uomini che odiano il pianto dei bambini

E poi la differenza di genere. Gli uomini spendono di più (in media 14,57 dollari in più per una camera), sono più romantici ma meno tolleranti nei confronti dei bambini durante il volo: il 70% afferma che preferirebbe sopportare una turbolenza aerea piuttosto che stare seduti vicino a un neonato che piange, quando invece il 54% donne preferisce l’opposto. I “maschietti” si mostrano più sensibili nei confronti dei loro cari affermando di sentirne la mancanza in viaggio, a differenza delle donne che invece non sentono questa necessità (53% contro 37%).

 

Per una donna su tre, la vacanza inizia al termine dell’ultima giornata lavorativa prima del viaggio, mentre per un uomo su tre quando è finalmente in auto o sull'aereo. Quasi i due terzi delle donne (73%) dicono di non svolgere alcuna attività lavorativa durante la vacanza, rispetto al 68% degli uomini. Il 57% delle donne è anche più propenso rispetto agli uomini a viaggiare con i propri genitori quest’estate.

 

Colazione, piscina ma soprattutto nuove amicizie

Il 35% di tutti gli americani intervistati pensa che la colazione gratuita sia l'elemento più importante nella scelta di un hotel, con la connessione wifi ora in seconda posizione (era al primo posto la scorsa estate). Le donne dicono che la piscina è il secondo servizio dell’hotel che utilizzano maggiormente, mentre per gli uomini è il ristorante in loco.

 

Quasi il 70% sia delle donne che degli uomini americani hanno piacere nel fare nuove conoscenze in viaggio e, in media, gli americani fanno 2,5 nuove conoscenze durante il loro viaggio. Più di un terzo degli statunitensi resta amico con la persona conosciuta in vacanza. Soltanto il 15% degli americani viaggerà solo quest’estate, mentre il 60% preferisce viaggiare con amici in una località che hanno già visitato, piuttosto che recarsi in un nuovo luogo in completa solitudine. Per l’82% del campione intervistato, infatti, gli amici sono la componente più importante del viaggio.

 

In viaggio con Hillary Clinton

Se andrà alla Casa Bianca il prossimo anno è ancora da vedere, ma più di un terzo (36%) degli americani vorrebbe viaggiare con Hillary Clinton quest’estate, piuttosto che con ogni altro candidato alla presidenza. Marco Rubio e Jeb Bush completano il podio con rispettivamente il 9,7% e l’8,8%.

www.choicehotels.com


Ultimi articoli in ATTUALITA'