Giornale del 09 Luglio 2015 - Speciale Ultime Disponibilitą 1 - sfoglia il giornale

Cronache dalla Grecia: «Le cancellazioni? Riguardano i turisti locali»

DESTINAZIONI

09-07-2015 NUMERO: 23

Invia
Holiday Beach Villa - Grecia«Good morning Grecia. Qui c’è il sole e l’atmosfera è tranquilla, niente panico e tanta solidarietà verso la popolazione locale, sempre molto ospitale». È il sintetico bollettino di una coppia di turisti, entrambi professionisti del turismo, all’Holiday Beach Villa sull’isola di Naxos.

 

Si tratta di Sandro Danti, per anni responsabile sicurezza ambientale all’aeroporto di Fiumicino, e della moglie Paola Salvalaggio, responsabile prodotto Business e First class di United, sempre al Leonardo da Vinci.

 

«Qui la situazione è sempre stata tranquillissima e lo è ancora oggi – raccontano – a partire dai prelievi al bancomat, che abbiamo fatto normalmente fino a ieri, anche se con un po’ di fila. Ho visto turisti prelevare fino a 700-800 euro senza disagi. Nessun problema anche per la spesa alimentare: anzi, in molti casi, come per la frutta, i prezzi sono diminuiti del 20-25% rispetto all’anno scorso. E comunque si trova di tutto. Certo i disagi sono per i greci, che possono prelevare solo 60 euro, ma gli ospiti stranieri sono agevolati in ogni ambito».

 

Una sensazione, questa, condivisa anche con altri turisti che Sandro e Paola hanno intervistato per noi: «C’è stupore e indignazione tra gli stranieri per il rumore fatto sui giornali europei, e soprattutto c’è la convinzione che sia in atto una sorta di terrorismo mediatico. È vero che ci sono state disdette in alberghi e appartamenti, ma queste sono state originate soprattutto dal falso panico che certi media hanno diffuso».

 

Sempre secondo Danti, «di vero c’è ben poco e, se vogliamo essere precisi, gran parte delle cancellazioni di questi giorni ha riguardato i turisti locali, ovvero quei greci che non potendo più prelevare, hanno deciso di rinunciare alle loro vacanze. Ma per il resto posso dire che anche in altre isole si respira tranquillità: siamo stati due giorni fa a Paros e abbiamo cenato in un ristorante stracolmo di turisti italiani e stranieri. Tutto sereno e tanto buon cibo».

Andrea Lovelock

Ultimi articoli in DESTINAZIONI