Giornale del 20 Luglio 2015

BMTA in autunno a Paestum: l'India sarà il Paese Ospite

FIERE

20-07-2015 NUMERO: Giornale Online

Invia
L’area archeologica della città antica di Paestum, Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco dal 1998, sarà la location dell’edizione 2015 della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, in programma dal 29 ottobre al 1° novembre.

 

L’area adiacente al Tempio di Cerere, il Museo Archeologico Nazionale e la Basilica Paleocristiana ospiteranno le diverse sezioni della BMTA, tra cui: ArcheoVirtual, la mostra sulle più recenti tecnologie multimediali, interattive e virtuali; gli Incontri con i Protagonisti nei quali il grande pubblico interviene con i noti divulgatori della TV; l’unico Salone espositivo internazionale dedicato alla promozione di destinazioni turistico-archeologiche con 120 espositori di cui 25 Paesi esteri; il Workshop tra la domanda estera con tour operator selezionati dall’Enit e l’offerta del turismo culturale e archeologico.

 

La Borsa, giunta alla XVIII edizione, promuove la cooperazione tra i popoli attraverso lo scambio di esperienze, la partecipazione di Paesi non solo del Mediterraneo e la presenza annuale di un Paese Ospite, che nel 2015 sarà l’India, destinazione che vanta una civiltà nata 5mila anni fa e in cui ogni periodo storico ha lasciato le sue tracce in grandi monumenti.

 

«Per noi – sottolinea C. Gangadhar, direttore dell’Ufficio del Turismo Indiano in Italia – è molto importante avere un’efficace visibilità per presentare il nostro patrimonio archeologico e la Borsa di Paestum è l’unica in Italia dedicata al turismo archeologico».

 

«L’India ha uno straordinario, ricco, vasto ed eterogeneo patrimonio culturale con 32 siti Unesco, di cui 25 culturali. Il nostro Istituto Nazionale Archeologico ha selezionato 25 siti degli oltre 3.700 per il progetto “Adarsh Smarak” che assicurerà in queste aree numerosi servizi – tra cui wifi, trasporti, segnaletica – in alcuni casi anche innovativi. È prevista anche una campagna di comunicazione dal nome “Swachh Bharat Abhiyan” legata alla tutela e alla sicurezza con lo slogan “Swachh Smarak: Swachh Bharat” (monumenti puliti: India pulita)», conclude C. Gangadhar.


La Città di Capaccio Paestum, la Provincia di Salerno, la Regione Campania, il Segretariato regionale per la Campania e la Soprintendenza Archeologia della Campania sono i promotori della Borsa.

 

Il Segretariato regionale per la Campania, di recente istituzione a seguito della riforma ministeriale con legge Art Bonus, diretto dall’architetto Luca Maggi, realizzerà nei giorni della Borsa un evento di videoarte nell’ambito del progetto “Expo e territori”, con una serie di aperture straordinarie e di eventi relativi alla tematica del cibo, che assumono particolare rilevanza coincidendo con gli ultimi giorni dell’Esposizione Universale e divulgati così come la Borsa su Verybello.it, il sito del Mibact.
www.bmta.it


Ultimi articoli in FIERE