Giornale del 23 Luglio 2015

‘Vivere’ la Gran Bretagna a 360° prima di partire

DESTINAZIONI

23-07-2015 NUMERO: Giornale Online

Invia
Lake District - Gran bretagna - foto visitbritainblog.comAscoltare il suono del carillon dell’orologio a pendolo nella casa di Anne Hathaway, fare una passeggiata sulla spiaggia di Durdle Door, o godersi il coro che canta nella cappella di Rosslyn. Queste sono solo alcune delle esperienze che i turisti possono provare in Gran Bretagna, prima ancora di arrivare.

 

VisitBritain, l’agenzia nazionale del turismo, propone una serie di esperienze che consentono di immergersi a 360° in alcune delle attrazioni più amate della Gran Bretagna. Questa nuova attività promozionale, parte della campagna turistica governativa GREAT, ha l’obiettivo di dirigere i visitatori verso le nazioni e le regioni della Gran Bretagna. L’intera serie panoramica, e molti altri contenuti ispirazionali, sono già live sul sito www.visitbritainblog.com (nella foto: Lake District).

 

Gli ultimi due anni hanno visto quasi tutte le destinazioni britanniche crescere più velocemente di Londra. Tra le aree di maggior successo, lo Yorkshire ha registrato i più alti livelli di crescita delle visite nel 2014, seguito dalla Scozia e dal Nord-Est. Quanto alla spesa, la Scozia si posiziona la primo posto con un aumento del 10%, seguita da vicino dall’Est dell’Inghilterra con il 9% e il Sud-Est con l’8%.

 

«Questa nuova coinvolgente esperienza – spiega Joss Croft, direttore Marketing di VisitBritain – non solo consente ai potenziali visitatori di avere un assaggio di cosa riservano loro alcune delle nostre più grandi attrazioni prima del loro arrivo, ma contribuisce anche a ispirarli e motivarli a visitare di più tutto il Paese».

 

«Londra è una grande risorsa per la Gran Bretagna, una città dinamica, cosmopolita e ben collegata, amata dai visitatori di tutto il mondo – prosegue Croft – La nostra sfida è quella di incoraggiarli ad andare oltre la capitale, ed esplorare di più il Paese ottimizzando il tempo a disposizione, con la certezza di poter contare su un trasporto pubblico efficiente».

 

Nel 2014 la Gran Bretagna ha accolto un record di 34,8 milioni di visitatori internazionali, in crescita del 6% rispetto al 2013. Complessivamente hanno speso la cifra record 21,7 miliardi di sterline (+3% in termini reali). L’industria turistica supporta 500mila posti di lavoro. A seguito del successo di questi ultimi anni, VisitBritain stima che la Gran Bretagna accoglierà 42 milioni di visitatori internazionali entro il 2020.

 

È stato stimato che grazie all’influenza della campagna GREAT si raddoppiano la probabilità di una visita sia per la Scozia sia per il Galles. Il Galles ha visto aumentare di tre volte il numero di viste, e la Scozia ha registrato un aumento del 50% nel numero di notti trascorse dai visitatori.
www.visitbritain.com/it/IT/


Ultimi articoli in DESTINAZIONI