Giornale del 23 Luglio 2015

Il Veneto punta sul turismo religioso con la BTRI

FIERE

23-07-2015 NUMERO: Giornale Online

Invia
Padova - Palazzo della RagioneSi chiama Borsa del Turismo Religioso Internazionale (BTRI) il prossimo appuntamento che la Regione Veneto dedica, dal 3 al 7 ottobre prossimi, al turismo spirituale. Realizzata da Rete System e promossa dal Comune di Padova, con il patrocinio della Conferenza Episcopale Italiana e dell’Enit, la prima edizione della manifestazione punta a riunire sotto un unico tetto i più importanti operatori – italiani e internazionali – specializzati in questo settore.

 

Alla BTRI parteciperanno circa 70 buyer – la metà saranno t.o. esteri – insieme con circa 200 seller in rappresentanza dell’offerta turistica di tutte le Regioni italiane e di molti Paesi europei. Tra i mercati di provenienza di buyer e giornalisti, ci sono quelli europei (Spagna, Austria, Francia, Repubblica Ceca, Polonia) e quelli extra-europei di area Bric, compreso il Sud America.

 

L’inaugurazione ufficiale della BTRI avrà luogo il pomeriggio di sabato 3 ottobre con l’apertura dell’area espositiva nel Palazzo della Ragione (nella foto) e la presenza di circa 40 stand dedicati a enti pubblici, religiosi, associazioni e aziende, tutti visitabili gratuitamente fino alla chiusura della manifestazione. Nei giorni successivi, oltre a fam trip e press tour dedicati alla scoperta di Padova e del territorio veneto, avranno luogo i due workshop B2B “Across Veneto”, dove i protagonisti saranno gli operatori turistici veneti (martedì 7 ottobre); BTRI “Italy and the World”, a cui parteciperanno seller italiani e stranieri.

 

Il supporto fornito agli organizzatori della fiera, e l’organizzazione all’interno di BTRI del workshop “Across Veneto”, non sono che l’ultimo tassello della strategia che la Regione Veneto ha intrapreso da tre anni a questa parte in tema di turismo religioso, con l'individuazione di itinerari e proposte commerciali dedicate a questo specifico prodotto.

 

La decisione di tenere la manifestazione padovana dal 3 al 7 ottobre, poi, permette alla BTRI di fare da ideale punto di collegamento tra la settimana Veneta all'interno del Padiglione Italia di Expo 2015 (prevista per l’inizio del mese) e la presenza della regione a TTG Incontri di Rimini (8-10 ottobre).


Giusto riconoscimento
«Padova, con la Basilica del Santo, è una delle più note e apprezzate mete del turismo religioso e la scelta della città veneta come sede della BTRI è un giusto riconoscimento a una destinazione che somma diverse componenti di questo segmento d’offerta turistica: luogo dello spirito e della fede, ma anche custode di un grande patrimonio culturale, storico e artistico», dice l’assessore al Turismo e alle Attività promozionali del Veneto, Federico Caner.

 

«Il turismo religioso è spiritualità, ma è anche conoscenza e scoperta di siti di straordinaria ricchezza e bellezza. In sintesi, Padova è sicuramente la città della devozione a Sant’Antonio, ma anche della Cappella degli Scrovegni, un capolavoro che il mondo ci invidia. È il Veneto intero a presentare questo insieme di elementi che compongono un’ampia e variegata proposta turistica religiosa», prosegue Caner.

 

«La Regione ha investito molto negli ultimi anni nel settore, ma i dati parlano di un movimento in continuo sviluppo. Dobbiamo lavorare, in stretta collaborazione con i protagonisti di questo segmento turistico, alla commercializzazione e alla vendita di un prodotto dalle potenzialità ancora in parte inesplorate e che potrà darci sicuramente grandi soddisfazioni», conclude.
www.btri.it


Ultimi articoli in FIERE