Giornale del 28 Luglio 2015

California, ‘capitale’ Usa dell’enogastronomia

DESTINAZIONI

28-07-2015 NUMERO: Giornale Online

Invia
California - Visit CaliforniaLa California piace, sempre di più. Arrivata a Milano per una serata sulla terrazza del Padiglione Usa di Expo, Lynn Carpenter, vice presidente marketing di Visit California, non ha dubbi: «Il successo che abbiamo riscosso negli ultimi anni ci permette di raddoppiare il budget dedicato alla promozione da 50 a 100 milioni di dollari, di cui 12 milioni destinati ai mercati internazionali – Italia compresa – suddivisi tra attività di pr, trade, advertising e social media».

 

Crescita continua con il piano ‘Dream big’
In un anno, dal 2013 al 2014, i viaggiatori internazionali sono cresciuti fino a 7 milioni (+6,6%) grazie al nuovo piano dedicato al “Dream big”. «In totale, nel 2014 abbiamo avuto 251 milioni di visitatori che hanno prodotto una fatturato per oltre 117 miliardi di dollari», ha continuato la manager, in una serata che visto anche la partecipazione dell’ambasciatore Usa a Milano, Philip Thomas Reeker, e degli operatori top partner arrivati da Francia, Germania e Scandinavia. «E adesso vogliamo crescere ancora, puntando soprattutto sui target famiglia, lusso, natura e lifestyle, e incrementando la destagionalizzazione».

 

La California produce oltre 400 prodotti agricoli (circa la metà della produzione Usa di frutta e verdure), 350 differenti colture stagionali a cui attingono 80mila ristoranti e trattorie, 2.700 cantine che coprono il 90% della produzione di vino statunitense. «Con questi numeri la California si definisce la “capitale” Usa del turismo enogastronomico. E in più, si tratta di risorse preziose anche per il turismo. Chi viaggia è alla ricerca di esperienze, e i turisti sono più educati rispetto a 10 anni fa».

 

Italia, numeri in crescita
In attesa dell’introduzione di un nuovo volo Roma-San Francisco di Alitalia fra il prossimo anno e il 2018, il mercato italiano è stato messo sotto la lente di ingradindimento per i buoni risultati raggiunti. «Al turista italiano vogliamo far capire che la California non è solo una meta estiva, periodo durante il quale i prezzi sono più alti, ma vale tutto l’anno», ha spiegato Massimo Loquenzi, presidente di Masterconsulting, rappresentante di Visit California in Italia.

 

Intanto, nel 2014 sono stati 177mila i nostri connazionali che hanno visitato lo Stato, mentre per il 2015 è previsto un incremento fino a 188mila unità, per arrivare a 207mila nel 2108.

 

«Adoriamo i turisti italiani, che una volta arrivati a destinazione non badano a spese», ha sottolineato Carpenter. Tra le mete preferite dai viaggiatori tricolori, Napa e Sonoma Valley, oltre al Sud per la beachlife e i parchi di divertimento. «Gli Universal Studios, tra l’altro, hanno investito due miliardi di dollari nella nuova area dedicata a Harry Potter, che sarà pronta nella primavera del 2016», ha concluso la manager.

www.visitcalifornia.com/it

Giorgio Maggi

Ultimi articoli in DESTINAZIONI