Giornale del 31 Luglio 2015

Premio TRI 2015: alla scoperta delle oasi algerine

UNESCO

31-07-2015 NUMERO: Giornale Online

Invia
Algeria - Il TucanoCategoria Tour operator

 

Algeria: le oasi dello M’Zab e l’Hoggar
Il Tucano Viaggi Ricerca
Un tour di 12 giorni in Algeria, sui passi di Padre Charles de Foucauld, nel cuore del Sahara. Lungo il percorso si visitano Beni Abbès e la sua piccola chiesa dal cuore di sabbia, Timimoun e Ghardaia, avamposti di commerci e culture sahariane, la Valle dello M’Zab con il suo immenso palmeto e le guglie seghettate dell’Hoggar. Partenza il 13 febbraio.

 

Programma: il primo giorno, si arriva ad Algeri e si prosegue con il volo per Bechar e quindi verso l’oasi di Beni Abbès. Il secondo giorno si visita l’Oasi di Taghit, che sorge a ridosso di una duna gigantesca, e alle sue pitture rupestri, mentre il terzo giorno, dopo un’escursione in cammello, è prevista la visita all’eremo costruito da Padre Charles de Foucauld nel 1901. Il giorno seguente si parte per l’Oasi rossa, ovvero Timimoun, che sorge nelle vicinanze di una conca, ex lago prosciugato, circondata da villaggi incastonati nelle rocce che verranno visitati durante il quinto giorno. Il sesto si sale verso nord, con una sosta presso la tomba di Padre de Foucauld, mentre il settimo si arriva alla Valle dello M’Zab, amata da Le Corbusier e protetta dall’Unesco, di cui Ghardaia – capolavoro di armonia architettonica, con il suo enorme palmeto, le case tradizionali, la moschea sotterranea – è il capoluogo.
L’ottavo giorno volo verso Tamanrasset, a 1.400 metri di altitudine, e il nono giorno attraverso i grandiosi canyon le pareti rocciose della pista per Akar-Akar si raggiunge l’Assekrem, colle che raggiunge i 2.726 metri di altezza nella catena dell’Akator. Qui, su un grande spiazzo sorge il rifugio eretto dal Club Alpino francese dal quale, con un’ora di cammino, si raggiunge la sommità del colle dove sorge l’eremo dove il religioso esploratore del deserto e studioso dei Tuareg visse e morì (nel 1916). Il pernottamento è previsto nel rifugio o in tenda. Il decimo giorno si raggiunge il villaggio tuareg di Irafok, con le tipiche abitazioni circondate da orti e frutteti, e il giorno dopo si visita il fortino fatto erigere da Padre De Foucauld per proteggere la popolazione locale dai predoni. Durante la sera trasferimento ad Algeri. Il giorno dopo, il dodicesimo, si riparte verso l’Italia. Dal 13 al 24 febbraio 2016.

 

Quota: 2.595 euro a persona, con accompagnatore dall’Italia. Supplementi: Camera/tenda singola: 220 euro. La quota comprende i voli, i trasferimenti, la pensione completa in hotel 2-3 stelle, le visite e le escursioni.
www.tucanoviaggi.com

 

Premio TRI - logoIl Tucano Viaggi Ricerca è candidato al Premio Turismo Responsabile Italiano 2015, per la categoria Tour operator.

 

Tour operator, agenzie di viaggi, strutture ricettive, enti turistici e organizzatori di eventi possono candidarsi all’edizione 2015 del premio TRI - Turismo Responsabile Italiano. I riconoscimenti saranno assegnati da L’Agenzia di Viaggi il prossimo 19 settembre al Palazzo della Ragione di Padova, nel corso del WTE-World Tourism Expo. La descrizione del pacchetto va inviata insieme con il relativo questionario (clicca qui per scaricarlo). Tutte le candidature devono essere inviate via mail a redazione@lagenziadiviaggi.it entro il prossimo 6 agosto.
www.lagenziadiviaggi.it/premiTRITCU2015 - www.worldheritagetourismexpo.com


Ultimi articoli in UNESCO