Giornale del 24 Settembre 2015 - Speciale NF 2015 - sfoglia il giornale

A Roma il summit dei vettori partner di Etihad Airways

LINEE AEREE

24-09-2015 NUMERO: 25

Invia
Gli amministratori delegati delle sei compagnie Etihad Airways Partners si sono incontrati a Roma per individuare e sviluppare iniziative di collaborazione volte alla riduzione dei costi, alla crescita dei ricavi e all’offerta sostenibile di nuove opportunità per i loro clienti.

 

L’incontro, che è stato presieduto da James Hogan, presidente e ceo di Etihad Airways, ha visto la partecipazione dei leader di Alitalia, Gruppo airberlin, Jet Airways, Air Serbia, Air Seychelles, Etihad Regional, oltre ai management team di Etihad Airways e Alitalia.

Etihad Airways detiene partecipazioni di minoranza in Alitalia (49%), airberlin (29,2%), Jet Airways (24%), Air Serbia (49%), Air Seychelles (40%) e Darwin Airline, che opera con il brand Etihad Regional (33,3%).

L'incontro ha fatto seguito all’innovativo accordo di finanziamento collettivo concluso la scorsa settimana, attraverso il quale sono stati raccolti 700 milioni di dollari sui mercati internazionali che saranno utilizzati da Etihad Airways, Etihad Airport Services, airberlin, Alitalia, Jet Airways, Air Serbia ed Air Seychelles.

«L'industria aerea è globale, non locale – ha detto Hogan – Sul mercato globale le nostre dimensioni sono individualmente piccole. Ma insieme, la nostra è una partnership che serve 330 destinazioni, vola con una flotta di quasi 700 aerei e trasporta più di 100 milioni di passeggeri ogni anno, rendendoci il settimo più grande raggruppamento di compagnie aeree a livello mondiale. Sfruttiamo il potere d’acquisto, le risorse, le relazioni e l'influenza delle compagnie aeree partner per raggiungere risultati economicamente vantaggiosi ed orientati al cliente».

Le compagnie Etihad Airways Partners lavorano insieme anche per ridurre i costi, migliorare l'efficienza e le opportunità di scelta per i clienti attraverso misure che altrimenti sarebbero attuabili solo attraverso fusioni o acquisizioni.

Oltre che attraverso accordi di code-sharing e attività commerciali congiunte, le compagnie Etihad Airways Partners collaborano condividendo le risorse, adottando le best practice e realizzando sinergie per l’acquisto di beni, servizi e forniture. Le compagnie partner collaborano alla costante ricerca di nuove sinergie tra loro e alla conclusione di accordi con compagnie esterne o con fornitori.

Oltre all’accordo di finanziamento congiunto della settimana scorsa, le compagnie collaborano per l’approvvigionamento di piattaforme IT, aeromobili, assicurazioni e condividono risorse anche sotto il profilo della formazione di piloti e assistenti di volo. Alcune compagnie hanno attinto alla flotta l’una dell’altra o ricollocato tra loro i velivoli in eccesso.

Le compagnie stanno allineando sempre di più i propri servizi, in volo e a terra, allo scopo di offrire ai clienti un prodotto omogeneo e di alta qualità su tutte le compagnie Etihad Airways Partners.

Anche i programmi di fidelizzazione sono interconnessi tra le compagnie aeree Etihad Airways Partners: il Gruppo Etihad Airways ha fondato Global Loyalty Company che detiene il programma Etihad Guest e ha azioni di maggioranza nei programmi topbonus di airberlin, MilleMiglia di Alitalia e Jet Privilege di Jet Airways. Air Serbia, Air Seychelles ed Etihad Regional hanno adottato il programma Etihad Guest, mentre NIKI utilizza topbonus.

Alitalia e airberlin stanno introducendo lo stesso servizio di Business Class di Etihad Airways, inizialmente su aerei di lungo raggio. Molte altre opportunità di collaborazione sono allo studio da parte di tutte le compagnie Etihad Airways Partners sia per i servizi passeggeri sia per i servizi cargo.
www.etihad.com/it-it/


Ultimi articoli in LINEE AEREE