Giornale del 25 Settembre 2015

Regione Lombardia e Airbnb: accordo sull’home sharing

OSPITALITA'

25-09-2015 NUMERO: Giornale Online

Invia
Da ora in poi, in tutte le città della Lombardia sarà più facile dare e prendere in affitto un appartamento con Airbnb, piattaforma specializzata nel settore dell’hospitality. Milano e la Regione hanno, infatti, approvato nuove regole in favore dell’home sharing, per cui ora i residenti nella regione non solo possono condividere le loro case come già avveniva in passato, ma possono farlo all’interno di un quadro di regole che stabilisce alcuni princìpi importanti.

In precedenza le regole per l’home sharing occasionale in Lombardia erano complesse e poco chiare, destinate esclusivamente ai professionisti dell’ospitalià. I nuovi accordi, invece, riconoscono che molti degli host di Airbnb non sono aziende o professionisti, ma persone comuni che condividono le loro case occasionalmente e utilizzano i guadagni come una risorsa per le proprie necessità. In questo modo, l’home sharing è classificato come un’attività non professionale, tanto che molti degli host lombardi non dovranno più ottemperare ai complessi obblighi di notificazione, né tanto meno mettere una segnaletica fuori dalle loro case, beneficiando di requisiti di notifica nuovi e semplificati con le autorità locali.

«L’home sharing e Airbnb portano benefici economici, sociali e ambientali unici a Milano e alla Lombardia – commenta Matteo Stifanelli, country manager di Airbnb Italia – Gli host locali hanno già aiutato ad accogliere circa 400mila visitatori nella regione durante gli ultimi 12 mesi, e hanno fornito agli ospiti esperienze autentiche e locali. Facciamo un plauso al Consiglio Regionale della Lombardia per l’annuncio di queste nuove regole e siamo disponibili a lavorare con le città su altre misure a supporto degli host locali».

Tra il 1° settembre 2014 e il 1° settembre 2015, 400mila ospiti hanno alloggiato presso host locali durante la loro visita in Lombardia, con una crescita del 200% rispetto all’anno precedente. Le principali città di origine degli ospiti Airbnb a Milano sono state: Parigi (5,8%), Londra (3%), Roma (2,3%), New York (2%), Zurigo (1,8%)

La Lombardia si unisce a una lista crescente di destinazioni che stanno implementando regole sulla sharing ecomomy, tra cui Londra, Amsterdam, Francia e Portogallo.
www.airbnb.it


Ultimi articoli in OSPITALITA'