Giornale del 25 Settembre 2015

Il Suq delle Culture arriva a Milano

ITALIA

25-09-2015 NUMERO: Giornale Online

Invia
Il Suq delle Culture, bazar dei popoli con la scenografia teatrale che riproduce un mercato arabo, arriva a Milano, dopo il successo dei 17 anni del Suq Festival di Genova, best practice per il dialogo interculturale. È il cuore del Progetto “La Fabbrica del Dialogo con il Suq delle Culture”, ideato da Modou Gueye, Carla Peirolero, Francesca Perrazzelli, che vede promotrici le associazioni milanesi Sunugal e Mascherenere e Chance Eventi-Suq Genova insieme al Comune di Milano e con il sostegno di Fondazione Cariplo.

 

Insieme ai direttori artistici, nella serata inaugurale, il 27 settembre alle 21, ci sarà Moni Ovadia, ospite speciale di un reading collettivo “Tutti in scena per il dialogo”, che vede il coinvolgimento del pubblico, per lanciare un messaggio per dire no al razzismo e a ogni discriminazione.

 

Sino al 4 ottobre molte le presenze internazionali: Baba Sissoko, l’artista maliano maestro indiscusso del Tamani; la Dj turco tedesca Ipek, i maestri delle percussioni africane da otto Paesi. E ancora, l’Orchestra di Via Padova con il progetto Allayali; l’afro taranta della Paranza del geco; gli spettacoli teatrali della Compagnia del Suq e di Mascherenre che parlano tante lingue, Manuel Ferreira di Alma Rosé. In chiusura Lella Costa e Don Colmegna della Casa della Carità in una serata dedicata al “prete di strada” Don Andrea Gallo, amico e collaboratore speciale del Suq di Genova.

 

Tanti i momenti di approfondimento su tematiche di attualità legate ai temi della migrazione, organizzati in collaborazione con l’Associazione Assaman e gli incontri di riflessione sulla politica internazionale, tra cui spicca l’evento “Smart voices”, promosso dal settore Relazioni Internazionali del Comune di Milano per celebrare l’Anno Europeo per lo Sviluppo.

 

Sabato 3 ottobre, giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione, è previsto un incontro sull’Unione Europea e i flussi migratori, e lo spettacolo “Gli stranieri portano fortuna” di Marco Aime e Carla Peirolero, con in scena artisti di Libano, Israele, Senegal, Italia.

 

Sarà possibile a tutti partecipare ad attività laboratoriali, curate dai promotori del progetto insieme alle più sensibili realtà e associazioni del territorio, per suonare, recitare, cucire, disegnare, abitare e cucinare il dialogo insieme. Tra i laboratori più attesi, dedicati alla cultura del cibo, gli Showcooking di Chef Kumalé

 

In sintonia con le più importanti proposte culturali Europee, il Suq delle Culture si pone l’obiettivo di ridurre al minimo l’impatto ambientale legato alle proprie attività. Tra le buone pratiche adottate, l’utilizzo delle stoviglie in bioplastica Mater Bi messe disposizione da Novamont Spa, e smaltite con la raccolta differenziata di AMSA e A2A.

 

Il Suq si inaugura domenica 27 settembre alle ore 18, a Fabbrica del Vapore, Via Procaccini 4, Milano, e resterà aperto tutti i giorni feriali dalle 16 alle 24 fino a domenica 4 ottobre (quando la manifestazione durerà dalle 12 alle 24).
www.fabbricadeldialogo.it/il-suq-delle-culture/


Ultimi articoli in ITALIA