Giornale del 19 Ottobre 2015

Il gigante Harmony in arrivo, Rccl si prepara all'estate

NAVIGARE

19-10-2015 NUMERO: Giornale Online

Invia
Gianni Rotondo - Royal Caribbean - Rccl - RclSaranno due le navi di Royal Caribbean su Civitavecchia nella stagione crocieristica 2016: si tratta di Harmony of the Seas, la nave più grande l mondo, terza gemella della classe Oasis, e Jewel of the Seas. È stato annunciato dal direttore generale Gianni Rotondo, in occasione del passaggio a Civitavecchia di Allure of the Seas, gemella di Harmony, per il quale è stata organizzata una ship-visit che ha coinvolto numerosi agenti di viaggi. Dal 7 giugno prossimo partirà dunque la programmazione di itinerari di 7 notti nel Mediterraneo occidentale, con imbarco dall’homeport di Civitavecchia dal 7 luglio 2016 e scalo a Napoli, Barcellona (Spagna), Palma di Maiorca (Spagna), Marsiglia (Francia) e La Spezia.

 

In tutto saranno 59 gli scali di Harmony of the Seas nei 3 porti italiani, con una movimentazione prevista di oltre 318.000 crocieristi. Mentre Jewel opererà itinerari lungo il Mediterraneo orientale. «Harmony of the Seas – ha spiegato Rotondo a giornalisti e adv – è una novità assoluta non solo per l’Italia, ma anche per tutto il settore crocieristico; si tratta di una autentica meraviglia dell’ingegneria, dove le innovazioni architettoniche pionieristiche incontrano le tecnologie più all’avanguardia. La nave verrà varata a maggio, ma abbiamo già tantissime prenotazioni e richieste e sicuramente riusciremo a raggiungere i nostri obiettivi. E anche a Civitavecchia è tutto pronto per accogliere Harmony of the Seas, con i suoi 20 scali e una movimentazione prevista di circa 108.000 crocieristi: una grande opportunità per tutto il territorio e l’occasione per consolidare sempre di più il nostro rapporto con le autorità locali».

 

Dal Central Park al simulatore di surf

Ed in effetti la ‘meraviglia’ Harmony stupirà gli ospiti: allestita con sette quartieri tematici, il Central Park con oltre 10mila piante vere, il brivido di una zip-ine per volare a 25 metri d’altezza, una pista di pattinaggio sul ghiaccio, e i simulatori di surf, tutti plus di grande attrazione. Ma il vero plus pensato da Royal Caribbean è l’introduzione delle attrazioni presenti sulla classe Quantum come il Bionic Bar, il primo bar gestito da barman-robot, e le camere con balcone virtuale. Inoltre, la nave ha in dotazione le  Royal WOWBands con la tecnologia RFID che  semplificheranno l’esperienza degli ospiti a bordo, garantendo l'accesso alle proprie cabine, ma anche la possibilità di effettuare acquisti e prenotazioni, e con VOOM, la connessione internet più veloce in mare. A completare le attrazioni di bordo lo Splashaway Bay, ovvero l’incredibile discesa di 30 metri dell’Ultimate Abyss, con  lo scivolo più alto presente in mare, e poi l’offerta del maggior numero di opzioni di ristorazione in mare, tra cui i nuovi ristoranti di specialità Izumi Hibachi & Sushi, Sabor Taqueria e Tequila Bar, e Wonderland Imaginative Cuisine.

 

«Con oltre 6.500 crocieristi italiani trasportati quest’anno, pari al +26% – ha sottolineato Rotondo – per il prossimo anno, con una maggiore offerta di cabine, contiamo di registrare nuovi significativi incrementi tra la clientela italiana. Ma nel 2016 a fare tappa  nel Mediterraneo ci saranno in tutto 16 navi del Gruppo Royal Caribbean (9 Royal Caribbean International, 5 Celebrity Cruises e 2 Azamara Club Cruises). Numeri che parlano da soli e confermano la volontà di Royal Caribbean di continuare a investire sull’Italia: infatti, con 454 scali e una movimentazione prevista di oltre 1.336.000 crocieristi si avrà un aumento del 21% degli scali e ci aspettiamo un incremento dei passeggeri del 6,6% rispetto al 2015».

www.royalcaribbean.it

Andrea Lovelock

Ultimi articoli in NAVIGARE