Giornale del 26 Maggio 2016 - Speciale Città Europee - sfoglia il giornale

L'Europa tailor made passa dall'agenzia

Speciale Città Europee

26-05-2016 NUMERO: 17

Invia
Allegati all'articolo:
Pensare di poter vendere le capitali europee con i tradizionali pacchetti volo+hotel è una strategia che per le adv oggi non funziona più. Specialmente se i principali concorrenti sulla scena turistica degli short break in Europa si chiamano olta e compagnie low cost, oggi più di quaranta nella sola Europa. E per vincere la sfida del self-booking, le agenzie sanno di dover puntare su ciò che questi due soggetti ancora non garantiscono del tutto. Ovvero, servizi aggiuntivi (meglio se esclusivi), consulenza e, soprattutto, personalizzazione.

Ne è convinta Roberta Bombonati, titolare di Antipodi Viaggi a Cisterna di Latina, che nel vendere le capitali europee – su tutte Praga, Madrid, Parigi e Amsterdam – propone informazioni aggiuntive su ristoranti, nuove attrazioni e zone da visitare che su internet non sempre si trovano facilmente e in modo rapido. «In più – dice – pacchettizziamo la meta in base ai desideri del cliente con escursioni e servizi supplementari come il noleggio auto o la partecipazione a eventi culturali e artistici. I più giovani, alla prima esperienza di viaggio all’estero, si affidano all’agenzia per la consulenza, certi di viaggiare in tutta sicurezza».
 

«L’immediatezza di acquisto online di voli con soggiorno a Berlino, Parigi, Londra, Madrid e Barcellona ha fatto sì che negli anni il business legato a queste mete si sia notevolmente ridotto», sottolinea Patrizia Granato, titolare di Mergellina Travel a Napoli. Granato racconta che chi entra nella sua agenzia per prenotare una capitale europea è un cliente di fascia alta, «un high spender con richieste particolari come può essere una struttura alberghiera insolita o pacchetti con accompagnatore. Chi è più giovane e con una capacità di spesa ridotta viaggia in Europa in autonomia, comprando online», aggiunge. 

Laura Nocera, banconista di Bito Viaggi ad Arma di Taggia (Imperia), ravvisa un calo di vendite per le capitali europee: «Le più gettonate tra i ragazzi dai 20 ai 30 anni, ma anche dalle famiglie, sono Lisbona, Madrid e Amsterdam. Parigi arranca parecchio e cerchiamo promuoverla in abbinato a Disneyland. Per vendere l’Europa costruiamo pacchetti con volo+albergo+escursioni e puntiamo sui servizi, cercando di dare quella consulenza professionale che il web ancora non può dare».

«Il tradizionale tour operator non si usa più per questo tipo di destinazioni. La gente fa da sé e si rivolge a noi solo per la fiducia che ripone nei nostri servizi e nella nostra professionalità», chiosa Michele Iannicola, titolare e responsabile viaggi di Priver Travel & Tours a Priverno, Latina. «Proponiamo le capitali europee aggiungendo eventi o visite ai musei e realizzando pacchetti in funzione delle singole esigenze, soprattutto per un target giovane. Le città più richieste, Londra, Lisbona e in Spagna Siviglia», fa sapere.

Top destination in contro tendenza invece da Bluvacanze di Daniele Zappone, nel centro commerciale Carrefour di Assago, Milano: «È molto gettonato il Nord Europa con San Pietroburgo e Copenhagen, poi le tradizionali Londra e Parigi. Cerchiamo di dare lo stesso prodotto acquistabile sul web ma con servizi in più, ad esempio il transfer. Garantiamo supporto prima, durante e dopo il viaggio. So di non essere competitivo sui voli, ma posso consigliare il miglior hotel nella migliore posizione in base alle specifiche richieste».

 

Per eventi sportivi ma anche concerti
Oltre a servizi aggiuntivi e consulenza, per sostenere la vendita delle capitali europee alcune agenzie propongono pacchetti di viaggio dedicati a eventi musicali o sportivi. Come nel caso di Akuana Viaggi ad Aci Sant’Antonio, in provincia di Catania. Rivenditore di tre circuiti internazionali Box Office, TicketOne e Viva Ticket propone pacchetti tutto compreso con volo+albergo+evento. Le destinazioni più richieste sono Praga, Vienna, Amsterdam e Londra, sia da giovani che da famiglie. 
 

Viaggi in bus per fare amicizia
C’è anche chi “spinge” l’Europa in bus, modo economico per viaggiare, ma anche occasione per socializzare. Come ci ha spiegato Matteo Marcassoli, titolare di Coco Island ad Albino (Bergamo): «Proponiamo il pacchetto bus su Vienna, Budapest, Praga e Parigi con hotel ed escursioni con accompagnatore, figura che infonde sicurezza. Questo tipo di viaggio è scelto soprattutto da coppie di adulti e single in cerca di amicizie».
 

Silvia Pigozzo

Ultimi articoli in Speciale Città Europee


L’Europa fuori catalogo

05 Giugno 2014