Giornale del 10 Novembre 2016 - Speciale Oman & Emirati Arabi - sfoglia il giornale

La rivelazione Oman

per viaggiatori “evoluti”

Focus Emirati & Oman

10-11-2016 NUMERO: 32

Invia
Se c’è un Paese che può definirsi rivelazione dell’anno, questo è l’Oman. Medio raggio sicuro, dove tour operator e compagnie aeree hanno deciso di investire con forza. Dopo i mercati del Golfo, l’India, la Francia, il Regno Unito e la Germania, c’è l’Italia che è il sesto mercato per l’incoming omanita. Nonostante la flessione registrata nel primo semestre di quest’anno dal nostro Paese, per la psicosi generata dagli attentati, a livello generale si registra una crescita del 7% degli arrivi internazionali. E per fine anno si prevede un incremento, specie del turismo culturale e di gruppo, anche grazie al nuovo volo di Blue Panorama per Salalah, con 260 posti a disposizione ogni settimana per Eden Viaggi, Veratour e Villaggi Bravo dal 30 ottobre a tutto marzo 2017.

Ma qual è l’identikit del viaggiatore italiano che sceglie l’Oman? “Un consumatore evoluto, esigente, alla ricerca di una destinazione che unisce il piacere della vacanza mare al viaggio culturale ma anche al turismo attivo, grazie alle sue numerose attrattive naturali”, fa sapere l’Ufficio del turismo Sultanato dell’Oman, rappresentato in Italia da Aigo. Oltre al tradizionale workshop annuale, l’ente prosegue nelle attività trade, tra cui la formazione tramite i webinar per gli agenti di viaggi. C’è poi l’Oman Academy, lanciata nel dicembre 2011, che conta oggi 2.400 iscritti, che ricevono gli inviti a seminari online, aggiornamenti e incentivazioni. Nel frattempo, sta per partire la campagna congiunta con Oman Air a supporto della stagione invernale. “Saremo online a partire dai primi di novembre per due mesi con il claim: Oman, vivi i tuoi desideri. Un invito a scoprire il Sultanato in questa stagione con le offerte della compagnia sui collegamenti da Milano Malpensa a Mascate”, informa l’ente.

Grosse novità anche sul fronte alberghiero. La capacità ricettiva della destinazione avrà un notevole impulso da qui al 2017 con 2mila nuove camere d’albergo. Alcune tra le più importanti catene prevedono di entrare per la prima volta nel Sultanato. E dunque: il gruppo Anantara aprirà due proprietà i primi di novembre, Al Baleed Resort Salalah e Anantara Al Jabal Akhdar, resort a 2.000 metri sul massiccio dell’Hajar. Seguiranno altre aperture a Mascate, tra cui gli alberghi firmati Kempinski e Fairmont ad Al Mouj; il primo Jumeirah del Paese in costruzione all’interno del progetto Saraya Bandar Jissah. E infine, nel quartiere degli affari, la riapertura del rinnovato Sheraton.

Ultimi articoli in Focus Emirati & Oman