Giornale del 30 Novembre 2016 - sfoglia il giornale

Wto contro Boeing: 5,7 miliardi di dollari di aiuti illegali dagli Usa

ATTUALITA'

30-11-2016 NUMERO: 34

Invia
Nuova puntata dello scontro tra Boeing e Airbus

Secondo l'Organizzazione mondiale del commercio (Wto), lo stato di Washington ha aiutato in modo illegittimo l'azienda a stelle e strisce a sviluppare il suo nuovo 777X Jetliner, tagliando le tasse ad hoc al colosso dei cieli nel 2013, proprio quando il gruppo di Seattle stava pensando a dove dislocare gli impianti per assemblare il suo aeromobile.

 

Secondo l'Unione europea – che gli aveva fatto causa nel dicembre 2014 – quegli incentivi erano illegittimi tanto che il Wto ha ordinato che i sussidi considerati illegali vengano rimossi entro i prossimi 90 giorni. Sempre che gli Usa non facciano ricorso prima, ovviamente.

 

«La decisione di oggi del Wto è un'importante vittoria per l'Ue e la sua industria aeronautica», ha detto la commissaria europea al commercio, Cecilia Malmstrom, la quale ha ribadito come i 5,7 miliardi di dollari forniti da Washington alla Boeing siano assolutamente illegali.

 

«Ci aspettiamo – ha aggiunto – che gli Stati Uniti rispettino le regole, si attengano a una concorrenza leale e ritirino senza ritardi questi sussidi». La decisione presa dall'Organizzazione Mondiale del commercio non è altro che l'ultimo capitolo di una battaglia che si trascina da dodici anni.

 

Solo per restare ai fatti più recenti, l'Ue aveva sottoposto la questione dei sussidi al Wto quasi due anni fa, spinta dal fatto che la versione aggiornata del 777 ha ricevuto oltre 300 ordini dalle più importanti compagnie aeree mondiali. Secondo l'Ue, Boeing ha ricevuto sussidi illegali per oltre 8 miliardi e ritiene che questi dovrebbero essere revocati, mentre l'amministrazione americana ha sempre sostenuto che queste cifre siano gonfiate.
 


Ultimi articoli in ATTUALITA'